L'Arcangelo Michele

Spiegazione e dettaglio trattamento

IL PRESENTE CONTENUTO E' TRATTO DAL SITO DI "FAMIGLIA CRISTIANA"

 

Nella tradizione cristiana, l'Arcangelo Michele è colui che combatte e sconfigge Satana. Ecco perché il Santo è stato proclamato protettore delle forze dell'ordine da Pio XII nel 1949 in omaggio alla “lotta” che il poliziotto combatte tutti i giorni al servizio dei cittadini.

 

Il suo nome in ebraico “Mi-ka-El” significa: "Chi come Dio?". Nell'iconografia sia orientale che occidentale San Michele Arcangelo viene rappresentato, infatti, come un combattente, con la spada o la lancia nella mano e sotto i suoi piedi il dragone, simbolo di Satana, sconfitto in battaglia.

 

Santo popolarissimo e molto venerato non solo in Italia, di lui si parla nel capitolo XII del Libro dell’Apocalisse dove l’Arcangelo è presentato come avversario del demonio e vincitore dell'ultima battaglia contro Satana e i suoi sostenitori: «Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago (…) Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli». 

Michele, capo degli angeli, dapprima accanto a Lucifero (Satana) nel rappresentare la coppia angelica, si separa poi da Satana e dagli angeli che operano la scissione da Dio, rimanendo invece fedele a Lui, mentre Satana e le sue schiere precipitano negli Inferi. 

Nella tradizione popolare, quindi, è considerato il difensore del popolo di Dio e il vincitore nella lotta del bene contro il male. Non è un caso che San Michele sia raffigurato in diverse chiese o in cima a campanili.

 

Arcangelo Michele
L'Arcangelo Michele

In Oriente, è venerato con il titolo di "archistratega", che corrisponde al titolo latino di princeps militiae caelestis (principe delle milizie celesti) . 

 

Per questa virtù guerriera e difensiva, San Michele è stato proclamato patrono e protettore della Polizia di Stato da papa Pio XII il 29 settembre 1949 in omaggio alla “lotta” che il poliziotto combatte tutti i giorni al servizio dei cittadini e per tutelare e proteggere l'ordine pubblico, l'incolumità delle persone. Più di 60 località italiane, tra le quali Caserta, Cuneo, Alghero, Albenga e Vasto, lo venerano come Santo patrono, ma San Michele, oltre che della Polizia di Stato, è protettore di molte altre categorie di lavoratori: farmacisti, doratori, commercianti, fabbricanti di bilance, giudici, maestri di scherma, radiologi. Si affidano a lui anche i paracadutisti d'Italia e di Francia.


Trattamento "Arcangelo Michele"

Protezione Angelica

Arcangelo Michele

 

Un potente raggio di luce cosmica creerà una sfera protettiva, che si espanderà per un paio di metri intorno all'aura energetica. L’Arcangelo Michele, guerriero combattente con la spada nella mano, ricoperto da corazza, bellissimo e lucente, può venire al tuo aiuto attraverso il trattamento specifico, per aiutare a liberarti dal male: elimina le forze negative e protegge da attacchi di ogni genere.

 

Verrà effettuata un'analisi radioestesica con quadranti specifici, prima e dopo il trattamento, per verificarne il risultato.

 

 

 

DURATA DEL TRATTAMENTO

45 minuti

 

COSTO DEL TRATTAMENTO

€ 100

 

DISPONIBILE A DISTANZA?

 

COME SAPERE SE NE HO BISOGNO?

Se sei già cliente, contattami e ti effettuerò l'analisi gratuitamente. Se non sei cliente, l'analisi ha un costo di € 10, oppure è compresa in abbinamento con un qualsiasi altro trattamento da me proposto.